Investire nei Beni Rifugio come Oro e Diamanti



Quando si decide di investire i propri risparmi è necessario valutare tutte le opzioni a propria disposizione. Non sempre investire in azioni può essere la giusta soluzione, esistono degli investimenti senza rischio che spesso gli investitori sottovalutano: i beni rifugio.

I beni rifugio sono dei beni che, nonostante l’incremento del livello generale dei prezzi, tendono a non perdere valore e quindi a non svalutarsi.

I tipici esempi di beni rifugio sono l’oro, l’argento, il platino ed i diamanti.

Investire in oro o in diamanti significa effettuare un guadagno futuro senza rischi. L’unica accortezza che si deve prestare quando si decide di comprare oro o di comprare diamanti è quella di tenere d’occhio il momento in cui si acquista ed il momento in cui si vende.

Chi decide di investire nei diamanti o di investire nell’oro deve avere ben presente in mente che questo investimento non porterà profitto immediatamente ma solo in un periodo di tempo medio lungo.

 

Meglio Investire in Oro o in Diamanti?

Partiamo dal presupposto che un portafoglio di investimenti dovrebbe essere il più variegato possibile e quindi la risposta corretta riguarderebbe l’investimento in entrambi i prodotti.

C’è però da ricordare che attualmente l’oro è diventato un prodotto d’investimento speculativo e talvolta leggermente pericoloso. A volte i veri guadagni di chi decide di investire nell’oro tardano ad arrivare.

Per quello che riguarda i diamanti invece, questi sono il bene rifugio per eccellenza. Il motivo è che queste pietre preziose sono quasi in via d’estinzione e quindi il rischio di crolli improvvisi non esiste.



A questo va aggiunto il fatto che ad oggi estrarre i diamanti non è un’operazione molto semplice, anzi si tratta di un’operazione che richiede tempo e viene effettuata con varie difficoltà. Inoltre i diamanti che vengono estratti di volta in volta sono davvero pochi. Questi fattori contribuiscono a mantenere il prezzo dei diamanti stabile e sempre alto. Ed è proprio per questo motivo che molti investitori decidono di comprare diamanti per tutelare il proprio patrimonio da quegli eventi che potrebbero essere negativi dal punto di vista politico ed economico.

 

Dove comprare e vendere diamanti

Si consiglia di acquistare e di vendere i diamanti esclusivamente tramite il sistema bancario. Bisogna fare attenzione agli intermediari e la soluzione migliore sarebbe quella di investire tramite una banca che è sinonimo di garanzia e di sicurezza.

 

Quanto Costa un Diamante?

Dato l’elevato valore di mercato non è difficile trovare un diamante che abbia dei costi molto alti. Nonostante questo, a livello di investimenti si consiglia di acquistare pietre che hanno un valore compreso tra i 5.000€ ed i 20.000€. Il motivo è da attribuire al fatto che bisogna acquistare pietre che un domani possano comunque essere rivendibili facilmente, magari sempre tramite la stessa banca che ce le ha vendute. Acquistare dei piccoli diamanti, magari dal valore di 5.000€ ciascuno ci garantirà in futuro di poterli rivendere con maggiore facilità rispetto ad un diamante che oggi potrebbe valerne 50.000€.

 

Quanto tempo occorre per trarre un profitto?

Abbiamo detto inizialmente che investire in un bene rifugio significa effettuare un investimento nel medio-lungo periodo. Cosa si intende per questo lasso di tempo? Da un investimento del genere si potrà trarre un buon profitto se si ha la pazienza di attendere almeno dieci anni. Maggiore sarà il periodo di attesa prima della rivendita e maggiore sarà il profitto, per ottenere il massimo guadagno si consiglia di conservare le pietre preziose per almeno 20 anni.